L'articolo è stato letto 941 volte
Comunitario • Italia

facebook
twitter
0
linkedin share button

Orologi di lusso: un investimento vincente nei momenti di crisi

Il mercato degli orologi di lusso intesi come beni di investimento sembra non conoscere crisi. Secondo Paolo Cattin, collezionista di orologi di lusso di fama internazionale e autore del libro “Investire in Orologi di Lusso” ci sono degli orologi che oggi possono aumentare e addirittura raddoppiare il proprio valore. Per dare qualche cifra, il prezzo medio di un orologio Rolex usato è passato da meno di 5.000 dollari nel 2011 a oltre 13.000 dollari alla fine del 2021.

Il mercato degli orologi di lusso intesi come beni di investimento sembra non conoscere crisi, nonostante le difficoltà sociali, economiche e politiche che tutti stiamo attraversando negli ultimi anni. Anzi, proprio per questo motivo i segnatempo di prestigio vengono visti sempre di più come un bene rifugio sui quali investire.

Dopo un biennio 2020-21 che ha inizialmente registrato una flessione importante delle vendite di orologi di lusso – così come per tutto il settore dell’alto di gamma – a causa della pandemia e delle conseguenti restrizioni sanitarie, il comparto sembra aver recuperato dall’inizio del 2022 i suoi trend di crescita precedenti il Covid.

Ora che in Europa tali restrizioni si stanno allentando, le vendite dei marchi importanti sono riprese e anzi si assiste a una scarsa reperibilità dei modelli più ambiti, come i modelli sportivi di Rolex, Patek Philippe e Audemars Piguet, anche se assistiamo nuovamente ad una flessione prevalentemente sugli orologi di fascia molto alta.

Dall’altra parte, un’analisi condotta da Bob’s Watches (il primo Exchange online di Rolex al mondo) ha dimostrato come i segnatempo prestigiosi siano uno dei beni rifugio più validi: negli ultimi dieci anni hanno infatti battuto i rendimenti registrati da azioni, obbligazioni, dal settore immobiliare e perfino dall’oro.

Per dare qualche cifra, il prezzo medio di un orologio Rolex usato è passato da meno di 5.000 dollari nel 2011 a oltre 13.000 dollari alla fine del 2021.

Sicuramente la domanda di orologi di lusso di fascia media continua a superare l’offerta, ma tali aumenti di valore dipendono anche da diversi altri fattori, come l’inflazione, che riduce il potere d’acquisto della moneta e genera un conseguente aumento dei prezzi sul mercato, e la scarsità di alcune materie prime, che rende più costosa la produzione degli orologi.

Anche il crescente numero di aste, il maggior numero di rivenditori attivi online e persino i social network, tutti elementi che ampliano il pubblico potenzialmente interessato all’acquisto di un orologio di lusso, hanno contribuito a far crescere il valore di tali oggetti. E soprattutto, a farne aumentare la percezione di “bene rifugio”, col risultato che sempre più persone acquistano un segnatempo come investimento.

Secondo Paolo Cattin, collezionista di orologi di lusso di fama internazionale e autore del libro “Investire in Orologi di Lusso” ci sono degli orologi che oggi possono aumentare e addirittura raddoppiare il proprio valore; tra i suoi suggerimenti, Cattin consiglierebbe di acquistare il Rolex Submariner ref. 16610,  il Rolex Explorer ref. 16570 e anche il Seadweller ref. 16600. Ovviamente il consiglio per chi compra usato è quello di puntare alla qualità e al corredo di scatola e garanzia, ma con queste referenze la possibilità di fare un “buon affare” per Paolo Cattin è garantita.

Per chi desidera una consulenza personalizzata da Cattin è sufficiente scrivere sul Suo profilo instagram (instagram.com/paolocattin) e commentare anche con le Vostre esperienze di acquisto.

2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua