L'articolo è stato letto 1504 volte
Nazionale • Italia

facebook
twitter
0
linkedin share button

FondItalia: Fondo Nuove Competenze quinto sportello

Progetti formativi afferenti a imprese aderenti che abbiano ottenuto la concessione di contributi a valere sul Fondo Nuove Competenze per accrescere le competenze dei lavoratori con riferimento ai processi nell’ambito della transizione digitale ed econologica. 

FondItalia, quale Fondo Interprofessionale per la Formazione Continua che partecipa all’attuazione degli interventi del Fondo Nuove Competenze mediante il finanziamento dei progetti formativi, con il presente Avviso disciplina esclusivamente le funzioni di propria competenza per il finanziamento dei Progetti formativi afferenti a imprese aderenti che abbiano ottenuto la concessione di contributi a valere sul Fondo Nuove Competenze. Le procedure, la tempistica e la modulistica per la concessione di contributi a valere sul Fondo Nuove Competenze sono disciplinate dalla normativa di riferimento. Si chiarisce che sull’Asse FNC del presente Avviso saranno ammessi solo Progetti formativi con un’unica impresa beneficiaria come da istanza presentata ad ANPAL.

Il Fondo Nuove Competenze è uno strumento di politica attiva, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo. L’obiettivo del FNC è sostenere aziende e lavoratori nella fase post pandemia da Covid, attraverso lo sviluppo di competenze e una formazione mirata alla persona. Lo scopo è di soddisfare i fabbisogni emergenti delle imprese. Per colmare l’obsolescenza delle competenze, il Fondo, grazie ai contributi dello Stato e del FSE – PON SPAO, gestito da ANPAL, rimborsa, infatti, il costo, inclusi i contributi previdenziali e assistenziali, delle ore di lavoro in riduzione, destinate alla frequenza dei percorsi di sviluppo delle competenze da parte dei lavoratori.

Le imprese con dipendenti versano tutti i mesi all’INPS la quota dello 0,30% della retribuzione come “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria” (Legge 845/1978). Le aziende possono scegliere di destinare questa quota al Fondo Paritetico Interprofessionale "FondItalia" senza oneri aggiuntivi o vincoli e ricevere in cambio formazione in modo del tutto gratuito. Se decidi di destinare il tuo 0,30% a FondItalia, la tua azienda avrà la garanzia di ricevere formazione finanziata per i lavoratori dipendenti, anche con contratti di apprendistato e a progetto. L’adesione a FondItalia non comporta alcun costo ulteriore per le imprese.

Di seguito sono riportate le indicazioni relative ai soggetti proponenti e destinatari, alle caratteristiche delle proposte progettuali e alle modalità di finanziamento.

Finalità 

Accrescere le competenze dei lavoratori con riferimento ai processi nell’ambito della transizione digitale ed econologica.

Soggetti candidati alla presentazione dei progetti

I progetti formativi devono essere presentati dagli Enti Attuatori accreditati presso il Fondo.

Gli Enti Attuatori dovranno, obbligatoriamente, corrispondere ai soggetti erogatori “anagrafica dell’ente formativo e dell’ente che esegue l’attestazione delle competenze acquisite, se diverso dal precedente” indicati nell’istanza di ammissione a contributo presentata ad ANPAL (paragrafo 4 dell’Avviso ANPAL).

Soggetti beneficiari delle attività formative

Sono considerate soggetti beneficiari a valere sull’Asse FNC le imprese che rispondano ai seguenti requisiti:

  • a) che abbiano ottenuto, da parte di ANPAL, l’approvazione dell’istanza di ammissione a contributo (paragrafo 9 dell’Avviso ANPAL);
  • b) che abbiano indicato, nell’istanza di ammissione a contributo, FondItalia, quale Fondo Paritetico Interprofessionale cui aderiscono (paragrafo 7 dell’Avviso ANPAL);
  • c) che alla data di ricezione della richiesta di finanziabilità da parte di ANPAL, risultino aderenti a FondItalia e che siano presenti in un Progetto formativo oggetto di richiesta di finanziamento da parte del Fondo;
  • d) che il Progetto formativo trasmesso da ANPAL corrisponda a quello effettivamente oggetto di finanziamento da parte del Fondo;
  • e) che sottoscrivano l’impegno a rimanere aderenti al Fondo per il tempo di realizzazione, rendicontazione e a completamento dell’iter amministrativo – contabile del Progetto formativo;

Destinatari dell’attività formativa

Sono da considerarsi destinatari delle attività formative oggetto del finanziamento di FondItalia i lavoratori dipendenti occupati nelle imprese aderenti al Fondo indicati nell’istanza di ammissione a contributo presentata ad ANPAL (paragrafo 4 dell’Avviso ANPAL) e nel Progetto formativo presentato al Fondo.

Tipologia progetti formativi ammissibili 

Asse FNC – Progetti formativi che intendono avvalersi dell’intervento del Fondo Nuove Competenze, ossia progetti formativi le cui imprese partecipanti intendono avvalersi degli interventi del FNC, che abbiano stipulato gli accordi collettivi di rimodulazione dell'orario di lavoro per mutate esigenze organizzative e produttive dell'impresa ai sensi dell'art. 88, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020 n. 34, stabilendo che parte dell'orario di lavoro sia finalizzato alla realizzazione di appositi percorsi di sviluppo delle competenze del lavoratore.

Caratteristiche dei Progetti formativi

I Progetti formativi presentati a valere sull’Asse FNC dovranno essere indirizzati all’accrescimento delle competenze dei lavoratori, individuate nell’ambito delle seguenti classificazioni internazionali:

  • a) con riferimento ai processi nell’ambito della transizione digitale lo sviluppo e l’accrescimento delle seguenti:
    • 1) competenze digitali di base, per le quali il quadro di riferimento è costituito dal modello europeo «DigComp 2.1», sviluppato Joint Research Center della Commissione Europea, di cui all’allegato A dell’Avviso ANPAL;
    • 2) competenze digitali specialistiche, per le quali il quadro di riferimento è costituito dalla classificazione europea contenuta nella norma UNI EN 16234- 1 «e-Competence Framework 3.0”, di cui all’allegato B dell’Avviso ANPAL;
  • b) con riferimento ai processi nell’ambito della transizione ecologica potranno riguardare lo sviluppo e l’accrescimento delle abilità/competenze identificate dalla Commissione Europea quali utili alla transizione ecologica nell’ambito della classificazione European Skills, Competences, Qualifications and Occupations (ESCO).

I contenuti formativi dei Progetti, se non riferiti alla transizione digitale ed ecologica, devono essere referenziati, sia in fase di progettazione sia in fase di attestazione finale, ai descrittivi delle attività di lavoro classificate in Atlante del Lavoro e delle qualificazioni.

Si chiarisce, altresì, che per i Progetti formativi le cui imprese beneficiarie intendano avvalersi dell’intervento del Fondo Nuove Competenze, la formazione dovrà avvenire durante la fascia oraria per la quale è stata richiesta la rimodulazione dell’orario di lavoro.

Modalità formative

Le modalità di erogazione delle attività formative ammesse per l’Asse FNC sono le seguenti:

  • aula: formazione in aula erogata in un ambiente interno o estern e o all’impresa beneficiaria;
  • formazione a distanza (FAD) e/o e-learning: modalità caratterizzata dalla mancanza di presenza fisica nello stesso ambiente del docente e del/i discente/i, grazie all’utilizzo di specifiche tecnologie;
  • teleformazione: modalità sincrona caratterizzata dalla mancanza di presenza fisica nello stesso ambiente del docente e del/i discente/i, grazie all’utilizzo di specifiche tecnologie che garantiscano una interazione tra docente e discente analoga a quella della modalità d’aula frontale.
Importo massimo contributo concedibile

Per ogni Progetto formativo aziendale è concesso un contributo massimo di € 40.000,00 (quarantamila/00).

Tempistiche Sportelli dell’Avviso FEMI 2023.01 – FNC Asse FNC

L'avviso prevede l’attivazione dell’intervento a “sportello”. La presentazione dei progetti potrà avvenire nei termini delle “finestre temporali” calendarizzate per l'annualità 2022/2023. Naturalmente tali finestre risulteranno aperte ed efficaci fino ad esaurimento delle risorse rispettivamente assegnate per l’attuazione degli interventi previsti. 

     
Data apertura dello Sportello Asse FNC dell’Avviso FEMI 2023.01 – FNC 01.12.2022 ore 12:00
Data chiusura dello Sportello Asse FNC dell’Avviso FEMI 2023.01 – FNC  (Validazione Progetto in Piattaforma Femiweb) 05.05.2023 ore 17:00
     
I Sportello Asse FNC    
Termine per ricezione plichi presso FondItalia 16.01.2023 ore 17:00
Data di approvazione da parte del CdA e pubblicazione graduatoria sul sito www.fonditalia.org 25.01.2023  
     
II Sportello Asse FNC    
Termine per ricezione plichi presso FondItalia 26.01.2023 ore 17:00
Data di approvazione da parte del CdA e pubblicazione graduatoria sul sito www.fonditalia.org 02.02.2023  
     
III Sportello Asse FNC    
Termine per ricezione plichi presso FondItalia 14.02.2023 ore 17:00
Data di approvazione da parte del CdA e pubblicazione graduatoria sul sito www.fonditalia.org 22.02.2023  
     
IV Sportello Asse FNC    
Termine per ricezione plichi presso FondItalia 07.03.2023 ore 17:00
Data di approvazione da parte del CdA e pubblicazione graduatoria sul sito www.fonditalia.org 16.03.2023  
     
V Sportello Asse FNC    
Termine per ricezione plichi presso FondItalia 21.03.2023 ore 17:00
Data di approvazione da parte del CdA e pubblicazione graduatoria sul sito www.fonditalia.org 29.03.2023  
     
VI Sportello Asse FNC    
Termine per ricezione plichi presso FondItalia 12.04.2023 ore 17:00
Data di approvazione da parte del CdA e pubblicazione graduatoria sul sito www.fonditalia.org 19.04.2023  
     
VII Sportello Asse FNC    
Termine per ricezione plichi presso FondItalia 02.05.2023 ore 17:00
Data di approvazione da parte del CdA e pubblicazione graduatoria sul sito www.fonditalia.org 10.05.2023  
     
VIII Sportello Asse FNC    
Termine per ricezione plichi presso FondItalia 17.05.2023 ore 17:00
Data di approvazione da parte del CdA e pubblicazione graduatoria sul sito www.fonditalia.org 25.05.2023  

 

 

Fonte: Avviso 2023.01, FondItalia

2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua