L'articolo è stato letto 1775 volte

facebook
twitter
0
linkedin share button

Investimenti nelle aziende zootecniche della filiera bufalina

Stabiliti i termini per accedere al bando che prevede la concessione di contributi per la realizzazione di investimenti finalizzati all’abbattimento del contenuto di azoto e alla valorizzazione agronomica dei reflui zootecnici.

La regione Campania ha approvato il bando di attuazione della misura 4.1.5 “Investimenti finalizzati all’abbattimento del contenuto di azoto e alla valorizzazione agronomica dei reflui zootecnici” del P.S.R. 2014-2020. Le risorse stanziate ammontano a 12.milioni destinati a finanziare investimenti nelle aziende zootecniche della filiera bufalina campana specificamente indirizzati a migliorare la gestione dei reflui e la loro utilizzazione agronomica attraverso l’introduzione di innovazioni tecnologiche e di processo in grado di ridurre gli apporti inquinanti alle risorse idriche e le emissioni in atmosfera.   I beneficiari sono agricoltori singoli e associati, che aderiscono al bando: a) in forma singola, come imprenditori individuali o società, anche cooperative b) in forma collettiva, come consorzi ordinari tra imprese, raggruppamenti temporanei di imprese, aggregazioni tra imprese aderenti al contratto di rete. Gli investimenti sono al servizio di allevamenti bufalini in Zona Vulnerabile ai Nitrati di Origine Agricola (ZVNOA) Spese ammissibili La tipologia finanzia investimenti per il trattamento degli effluenti, finalizzato alla riduzione del contenuto di azoto nei digestati liquidi e solidi o nei reflui zootecnici tal quali,

Accedi


2021 Copyright © - Riproduzione riservata
I contenuti sono di proprieta' di FFA Eventi e Comunicazione s.r.l. - PI: 05713861218
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Economia News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua